missionealbania

Home » 2020 » January

Monthly Archives: January 2020

23 Gennaio: Una settimana di incontri

Carissimi,
la settimana a Pescara è volata più veloce del solito… Non so perché, ma quando torno ho sempre l’impressione di riuscire a fare pochissime cose e incontrare pochissime persone! 🤷

Per parlare della missione in Albania sono stati importanti gli incontri stabiliti dal vescovo Tommaso con il Consiglio Presbiterale e con il Consiglio Pastorale Diocesano (con me c’erano anche Tiziana e Palma). Il gemellaggio con la diocesi di Sapë infatti, pensata per 10 anni, si trova ora al 9° anno. È giusto cominciare a parlare e a valutare il da farsi, se continuare, come, dove…🙏🏼

Sono appuntamenti fissi invece, ogni volta che torno, quelli con il Centro Missionario Diocesano e con Missio Giovani. Sono momenti di preghiera, condivisione, informazione e progettazione!!! Non riusciamo ad essere tutti, ma abbastanza…🥳

23 genn 06

Con D. Giovanni Cianciosi a Spoltore

Diverse le comunità parrocchiali incontrate anche questa volta, e diversi gli amici sacerdoti con cui siamo riusciti a raccontarci qualcosa.
Scrivere il programma delle celebrazioni già prima di partire dall’Albania è sicuramente di aiuto!😉

Molto bello l’incontro in Seminario a Chieti con i seminaristi dei primi due anni: si sono coinvolti molto nelle dinamiche. Il loro vicerettore don Andrea mi ha chiesto di parlare della Missione, ho scelto di partire chiedendo prima a loro chi avesse fatto esperienze missionarie per poi spiegare il significato del termine!🏃🏼

23 gen 05

“Sorry we missed you” Circus

Ho avuto l’occasione di vedere due film: “Tolo Tolo” di sera con i ragazzi (un Checco Zalone sicuramente molto diverso dagli ultimi film), e “Sorry we missed you” di pomeriggio alle 16 (del mio regista preferito Ken Loach, in splendida forma, con un film durissimo).😱

23 gen 03

Messa a Mabë martedì 22

Sono ripartito martedì con Tiziana un po’ raffreddato. Anche questa volta Blue Panorama ci ha fatto aspettare più di due ore prima di partire (non si può più viaggiare su Ancona😞), ma sono arrivato in tempo per la Messa delle 15:00! C’erano più di dieci persone, un record per i giorni feriali… 🎉

Sono riuscito anche a riportare un cornetto per un ragazzo del villaggio che me lo aveva chiesto, così mercoledì abbiamo fatto colazione insieme!!! 🥐

La temperatura a casa in questi giorni si aggira intorno ai 10°-12°, tanto che di giorno è molto meglio stare fuori… Davanti casa, al sole, sulla panchina, ce n’erano 17°.
Ho riesumato la vecchia e utilissima borsa d’acqua calda!😜

23 gen 01

Cappuccini a Nenshat

Pochi gli impegni di questi giorni, ne approfitto per andare a trovare amici.
Dopo essere stato lunedì al convento dei Cappuccini di Penne, mi sembrava giusto fare visita anche ai Cappuccini di Nenshat! Nella foto p. Matteo e fra Giuseppe.
Visto che c’ero mi sono fermato anche a Messa con loro! La chiesa, ovviamente, non era fredda, era “jlatë” (è abruzzese, tranquilli, non lo so dire in dipaletto albanese)! Ci siamo congelati… 🤣

Un abbraccio

Buona settimana!!!
Pensiamoci… 😉

13 gennaio: il freddo si comincia a sentire!

Carissimi,
questa settimana è iniziata con la festa dell’Epifania (in Albania, anche giorno dell’acqua benedetta) di cui però vi ho già raccontato nell’ultima lettera!😉

Il tempo è bello, fa freddo di sera dopo il tramonto del sole e al mattino presto! In casa la temperatura si alza grazie alla stufa, altrimenti oscilla intorno ai 12°/13°, ma in chiesa dove non c’è riscaldamento… 🤷

Giovedì 9 abbiamo avuto l’incontro mensile con il vescovo. Anche a Pescara c’è il ritiro del clero una volta al mese (in genere il terzo martedì) all’Oasi dello Spirito, a cui sono invitati tutti i sacerdoti e i religiosi. Adorazione Eucaristica, riflessione, pausa caffè, dibattito in sala, avvisi del Vescovo e degli Uffici Diocesani e pranzo è la scaletta ordinaria!
FB_IMG_1578953389032Qui nella diocesi di Sapë invece il vescovo invita i sacerdoti alle 9:00 (siamo 18) e poi però dalle 10 anche i religiosi, le religiose, gli assistenti pastorali (laici) e i missionari! 🎊

Siamo stati ragguagliati sulla situazione dei terremotati, almeno per quelli ospitati negli alberghi a Shengjin che non è molto distante da noi. Sembra che stiano arrivando solo gli aiuti della Caritas, perché quelli statali sono stati bloccati per controlli! Ci raccontavano di come solo la chiesa è presente sia per la distribuzione di generi di prima necessità, sia per l’animazione con i bambini e i ragazzi.🙏

FB_IMG_1578953420004Domenica nel pomeriggio incontro diocesano delle famiglie in un villaggio vicino. Tante le coppie che stanno partecipando agli ultimi incontri. È un bel segno. ☺️

 

 

 

Domani, io Tiziana e Palma partiamo per l’Italia! Diversi gli incontri in programma, alcuni diocesani che ha voluto il vescovo!
Speriamo di incontrarci…🎁

Questo il #programma fin’ora:

✅ Martedì 14n
h. 18:30 – Incontro con i seminaristi a Chieti
h. 21:00 – Incontro Consulta

✅ Mercoledì 15
h. 9:30 – Consiglio Presbiterale
h. 18:30 – Consiglio Pastorale Diocesano
h. 21:00 – Missione Giovani

✅ Giovedì 16
h. 18:30 – s. Messa “S. Giovanni e s. Benedetto”
h. 21:00 – Incontro di formazione CMD

✅ Sabato 18
h. 18:30 – s. Messa “S. Agostino” (Marina Città S. Angelo)

✅ Domenica 19
h. 8:30 – s. Messa “Madonna del Fuoco”
h. 11:00 – s. Messa “S. Teresa” (Spoltore)

✅ Lunedì 20
h. 7:30 – s. Messa “Monastero del Carmelo”
h. 10:00 – Incontro a Penne

A prestissimo…👋👋👋

07 gennaio: Albania e il tempo del Natale

Carissimi,
ieri abbiamo celebrato anche noi la festa dell’Epifania! In Albania però è in tono minore rispetto all’Italia perché è un giorno feriale, lavorativo. Ieri mattina si è anche riaperta la scuola dopo le vacanze!

07 gen 01

Bottiglie per “Giorno dell’acqua benedetta”

A Messa però non eravamo pochissimi perché a Mabë, come in tutta l’Albania, oltre ad essere l’Epifania, è anche il “Giorno dell’acqua benedetta”. Le persone vengono a Messa portando bottiglie di plastica piene di acqua per la benedizione.
Domenica pomeriggio cercando su internet ho scoperto perché. I cristiani ortodossi della vicina Grecia infatti il giorno dell’Epifania celebrano il Battesimo di Gesù. La celebrazione non avviene però in chiesa, ma vicino ad un lago, un fiume o al mare. Il sacerdote getta una croce nel fiume o nel mare, dopodiché anche i giovani si tuffano. Chi trova la croce e la riporta, riceve una benedizione speciale. Tutti i fedeli portano con sé a casa l’acqua benedetta in bottiglie. Se ne servono per benedire le loro abitazioni, gli animali domestici e i loro averi. Questo spiega perché anche da noi in Albania c’è questa tradizione ancora oggi anche nelle chiese cattoliche!

 

07 gen 04

Capodanno con i ragazzi

Il capodanno, invece, almeno nei nostri villaggi, non è festeggiato in modo particolare, generalmente si cena in famiglia e solo i ragazzi (maschi e pochi) escono dopo cena per andare a fare festa in città! Li abbiamo invitati allora a casa verso le 18:00 per un momento di preghiera insieme e un brindisi al nuovo anno!

 

07 gen 03

Telebingo

In queste settimane però abbiamo approfittato delle vacanze per organizzare qualcosa con i bambini ed i ragazzi.
In parrocchia c’è la tradizione della Tombolata, qui chiamata “Telebingo”! Ne abbiamo fatta una a Mabë e una a Dragushë. In realtà è un momento di festa per regalare a tutti caramelle, cioccolate, matite, penne e colori arrivati dall’Italia!

Con i giovani più grandi, invece, siamo stati tre giorni, dal 27 al 29, nel sud dell’Albania a Valona, dove ci ha ospitato il vescovo italiano don Giuseppe Peragine di origini pugliesi, per un momento spirituale di formazione.
Con gli adolescenti Goffredo è stato un giorno a Tirana. Per i ragazzi dei nostri villaggi anche solo una passeggiata a Tirana è un momento speciale. Due ragazze di 17 anni ci hanno chiesto di andare al cinema perché non ci erano ancora mai andate!

07 gen 07

Giornata a Valona

07 gen 05

Adolescenti a Tirana

 

 

Non sembra, ma siamo immersi in una cultura molto molto diversa dalla nostra. La globalizzazione apparentemente sembra conformare tutto e tutti: i ragazzi portano le scarpe Nike e Fila, le ragazze le maglie dentro i pantaloni ma solo davanti, i Nutella Biscuits sono andati a ruba e non si trovano più, ma solo apparentemente, a guardare bene anche le piccole cose sono profondamente diverse… e facciamo fatica a confrontarci e a relazionarci.

Un missionario che aveva evangelizzato un’intera provincia del Sud Sudan nella prima metà del secolo scorso una volta mi disse:
“Quando sei di fronte a situazioni nuove e difficili, parla poco, non giudicare neanche in cuor tuo, ascolta molto, cerca di capire, perché c’è sempre una ragione anche per i comportamenti apparentemente più strani. Ringrazia Dio quando la gente accetta di condividere con te la propria vita. Accontentati di essere presente, e di amare!”

A presto, un abbraccio a tutti!!!
Ps.: Stiamo pregando tanto per la pace. Facciamolo insieme…