missionealbania

05 febbraio: Inverno albanese

IMG-20200205-WA0047

La chiesa del villaggio di Baqel

Carissimi,
sono passate due settimane dall’ultima volta che vi ho scritto! 🤷
Siamo entrati nell’inverno albanese. Le giornate sono molto corte, fa buio presto. Avendo spostato il catechismo alla domenica per permettere ai ragazzi del gruppo giovani di essere presenti e di guidare i gruppi, durante la settimana siamo abbastanza liberi in parrocchia. ☺

IMG-20200205-WA0049

Chierichetti del villaggio di Baqel

Mariapalma il lunedì e il giovedì torna l’intera giornata a Gjader per dare una mano in casa famiglia! Il mercoledì, invece, lei e Tiziana vanno a cucinare alla Casa della Carità a Vau Dejes per aiutare le Suore di Reggio Emilia.
Io invece sto continuando ad andare a Scutari per la lingua, ma con meno regolarità, e si vede (e si sente ☺). Qualche volta sostituisco i parroci vicini o perché ammalati o perché all’estero, a Dajc o a Baqel o a Khodel! 🤷🏻‍

Questa settimana abbiamo fatto il primo funerale dell’anno a Mabë, una signora di 82 anni colpita da ictus diversi mesi fa. Sono stato contento perché a Natale le avevamo portato la Comunione e, qualche giorno prima che morisse, anche l’olio santo in presenza delle figlie tornate apposta dall’Italia!

Il giorno del funerale siamo andati io e Goffredo a dire un’ultima preghiera a casa. Appena si arriva, la prima cosa da fare è stringere la mano e fare le condoglianze agli uomini di casa. Si mettono in fila, uno accanto all’altro, all’ingresso ad accoglierti. Le donne invece sono intorno alla bara. Ci viene offerto un caffè e il raki (simile alla grappa).

Preghiamo insieme un salmo, poi in processione andiamo direttamente al cimitero (non c’è l’abitudine di celebrare la Messa, solo raramente). La casa è vicina al cimitero, c’è solo da attraversare l’autostrada che in questo periodo però non è molto trafficata.
Tantissime le persone presenti. La famiglia è molto conosciuta.
Al cimitero la bara, ancora aperta, e stats poggiata per terra. Abbiamo fatto una liturgia della Parola, con un brano del Vangelo e la preghiera dei fedeli. Si conclude la preghiera ripetendo diverse volte l’eterno riposo. Il sacerdote dice “Jepu, o Zot, pushimin e pasosur” (L’eterno riposo dona loro o Signore), e tutti rispondono: “dhe i shndrittë drita e pambaruar!” (E splenda ad essi la luce perpetua), per 10 volte. Poi il sacerdote dice: “Pushofshin ne paqe!” (che riposi in pace) e tutti rispondono: “Ashtu qofte!” (così sia) per 3 volte! 🙏

Siamo entrati dentro il cimitero e ho benedetto la tomba vuota. Hanno poi chiuso la bara con quattro chiodi e l’hanno scesa con delle funi. Ci si getta sopra un po’ di terra ciascuno.
A questo punto il nipote più grande ha preso la parola per ringraziare tutti di essere intervenuti, di aver partecipato, di aver condiviso il loro dolore e per invitare tutti al ristorante per pranzare insieme!
Si lascia il cimitero per andare a prendere le macchine, non senza aver prima salutato tutti i familiari (uomini e donne questa volta) che in fila, erano già pronti a ringraziare!🍻

Al ristorante eravamo sicuramente più di un centinaio di persone, divisi in tavoli da 8. Hanno cominciato subito a portarci i piatti già preparati… I parenti più stretti giravano i tavoli per salutare e ringraziare.
Anche qui, alla fine del pranzo, tutti i parenti, in fila per l’ultimo ringraziamento, appena fuori dal locale!👋

Nel 2019, nei due villaggi, abbiamo celebrato 15 i battesimi (di cui però 8 di famiglie che vivono in Italia), 26 cresime (non le facciamo tutti gli anni), 4 matrimoni (di cui 2 che vivono in Italia) e 6 funerali (3 in un villaggio e 3 nell’altro).🙏

Secondo Goffredo, rispetto agli altri anni, sono molti meno gli albanesi che tornano in Albania, non solo per vivere, ma anche per celebrare i sacramenti, o semplicemente per festeggiare il Natale o la Pasqua in famiglia!

IMG-20200205-WA0050

Amici francescani e carmelitani

Questa settimana abbiamo invitato a cena amici cappuccini e carmelitani vicini per una serata “abruzzese”. Ovviamente abbiamo mangiato… 😉
Lunedì ho fatto visitare, per la prima volta, la nostra missione a Suor Rosa delle suore di Ravasco di Scutari.

Un abbraccio a tutti! Vi penso… ☺

23 Gennaio: Una settimana di incontri

Carissimi,
la settimana a Pescara è volata più veloce del solito… Non so perché, ma quando torno ho sempre l’impressione di riuscire a fare pochissime cose e incontrare pochissime persone! 🤷

Per parlare della missione in Albania sono stati importanti gli incontri stabiliti dal vescovo Tommaso con il Consiglio Presbiterale e con il Consiglio Pastorale Diocesano (con me c’erano anche Tiziana e Palma). Il gemellaggio con la diocesi di Sapë infatti, pensata per 10 anni, si trova ora al 9° anno. È giusto cominciare a parlare e a valutare il da farsi, se continuare, come, dove…🙏🏼

Sono appuntamenti fissi invece, ogni volta che torno, quelli con il Centro Missionario Diocesano e con Missio Giovani. Sono momenti di preghiera, condivisione, informazione e progettazione!!! Non riusciamo ad essere tutti, ma abbastanza…🥳

23 genn 06

Con D. Giovanni Cianciosi a Spoltore

Diverse le comunità parrocchiali incontrate anche questa volta, e diversi gli amici sacerdoti con cui siamo riusciti a raccontarci qualcosa.
Scrivere il programma delle celebrazioni già prima di partire dall’Albania è sicuramente di aiuto!😉

Molto bello l’incontro in Seminario a Chieti con i seminaristi dei primi due anni: si sono coinvolti molto nelle dinamiche. Il loro vicerettore don Andrea mi ha chiesto di parlare della Missione, ho scelto di partire chiedendo prima a loro chi avesse fatto esperienze missionarie per poi spiegare il significato del termine!🏃🏼

23 gen 05

“Sorry we missed you” Circus

Ho avuto l’occasione di vedere due film: “Tolo Tolo” di sera con i ragazzi (un Checco Zalone sicuramente molto diverso dagli ultimi film), e “Sorry we missed you” di pomeriggio alle 16 (del mio regista preferito Ken Loach, in splendida forma, con un film durissimo).😱

23 gen 03

Messa a Mabë martedì 22

Sono ripartito martedì con Tiziana un po’ raffreddato. Anche questa volta Blue Panorama ci ha fatto aspettare più di due ore prima di partire (non si può più viaggiare su Ancona😞), ma sono arrivato in tempo per la Messa delle 15:00! C’erano più di dieci persone, un record per i giorni feriali… 🎉

Sono riuscito anche a riportare un cornetto per un ragazzo del villaggio che me lo aveva chiesto, così mercoledì abbiamo fatto colazione insieme!!! 🥐

La temperatura a casa in questi giorni si aggira intorno ai 10°-12°, tanto che di giorno è molto meglio stare fuori… Davanti casa, al sole, sulla panchina, ce n’erano 17°.
Ho riesumato la vecchia e utilissima borsa d’acqua calda!😜

23 gen 01

Cappuccini a Nenshat

Pochi gli impegni di questi giorni, ne approfitto per andare a trovare amici.
Dopo essere stato lunedì al convento dei Cappuccini di Penne, mi sembrava giusto fare visita anche ai Cappuccini di Nenshat! Nella foto p. Matteo e fra Giuseppe.
Visto che c’ero mi sono fermato anche a Messa con loro! La chiesa, ovviamente, non era fredda, era “jlatë” (è abruzzese, tranquilli, non lo so dire in dipaletto albanese)! Ci siamo congelati… 🤣

Un abbraccio

Buona settimana!!!
Pensiamoci… 😉

13 gennaio: il freddo si comincia a sentire!

Carissimi,
questa settimana è iniziata con la festa dell’Epifania (in Albania, anche giorno dell’acqua benedetta) di cui però vi ho già raccontato nell’ultima lettera!😉

Il tempo è bello, fa freddo di sera dopo il tramonto del sole e al mattino presto! In casa la temperatura si alza grazie alla stufa, altrimenti oscilla intorno ai 12°/13°, ma in chiesa dove non c’è riscaldamento… 🤷

Giovedì 9 abbiamo avuto l’incontro mensile con il vescovo. Anche a Pescara c’è il ritiro del clero una volta al mese (in genere il terzo martedì) all’Oasi dello Spirito, a cui sono invitati tutti i sacerdoti e i religiosi. Adorazione Eucaristica, riflessione, pausa caffè, dibattito in sala, avvisi del Vescovo e degli Uffici Diocesani e pranzo è la scaletta ordinaria!
FB_IMG_1578953389032Qui nella diocesi di Sapë invece il vescovo invita i sacerdoti alle 9:00 (siamo 18) e poi però dalle 10 anche i religiosi, le religiose, gli assistenti pastorali (laici) e i missionari! 🎊

Siamo stati ragguagliati sulla situazione dei terremotati, almeno per quelli ospitati negli alberghi a Shengjin che non è molto distante da noi. Sembra che stiano arrivando solo gli aiuti della Caritas, perché quelli statali sono stati bloccati per controlli! Ci raccontavano di come solo la chiesa è presente sia per la distribuzione di generi di prima necessità, sia per l’animazione con i bambini e i ragazzi.🙏

FB_IMG_1578953420004Domenica nel pomeriggio incontro diocesano delle famiglie in un villaggio vicino. Tante le coppie che stanno partecipando agli ultimi incontri. È un bel segno. ☺️

 

 

 

Domani, io Tiziana e Palma partiamo per l’Italia! Diversi gli incontri in programma, alcuni diocesani che ha voluto il vescovo!
Speriamo di incontrarci…🎁

Questo il #programma fin’ora:

✅ Martedì 14n
h. 18:30 – Incontro con i seminaristi a Chieti
h. 21:00 – Incontro Consulta

✅ Mercoledì 15
h. 9:30 – Consiglio Presbiterale
h. 18:30 – Consiglio Pastorale Diocesano
h. 21:00 – Missione Giovani

✅ Giovedì 16
h. 18:30 – s. Messa “S. Giovanni e s. Benedetto”
h. 21:00 – Incontro di formazione CMD

✅ Sabato 18
h. 18:30 – s. Messa “S. Agostino” (Marina Città S. Angelo)

✅ Domenica 19
h. 8:30 – s. Messa “Madonna del Fuoco”
h. 11:00 – s. Messa “S. Teresa” (Spoltore)

✅ Lunedì 20
h. 7:30 – s. Messa “Monastero del Carmelo”
h. 10:00 – Incontro a Penne

A prestissimo…👋👋👋

07 gennaio: Albania e il tempo del Natale

Carissimi,
ieri abbiamo celebrato anche noi la festa dell’Epifania! In Albania però è in tono minore rispetto all’Italia perché è un giorno feriale, lavorativo. Ieri mattina si è anche riaperta la scuola dopo le vacanze!

07 gen 01

Bottiglie per “Giorno dell’acqua benedetta”

A Messa però non eravamo pochissimi perché a Mabë, come in tutta l’Albania, oltre ad essere l’Epifania, è anche il “Giorno dell’acqua benedetta”. Le persone vengono a Messa portando bottiglie di plastica piene di acqua per la benedizione.
Domenica pomeriggio cercando su internet ho scoperto perché. I cristiani ortodossi della vicina Grecia infatti il giorno dell’Epifania celebrano il Battesimo di Gesù. La celebrazione non avviene però in chiesa, ma vicino ad un lago, un fiume o al mare. Il sacerdote getta una croce nel fiume o nel mare, dopodiché anche i giovani si tuffano. Chi trova la croce e la riporta, riceve una benedizione speciale. Tutti i fedeli portano con sé a casa l’acqua benedetta in bottiglie. Se ne servono per benedire le loro abitazioni, gli animali domestici e i loro averi. Questo spiega perché anche da noi in Albania c’è questa tradizione ancora oggi anche nelle chiese cattoliche!

 

07 gen 04

Capodanno con i ragazzi

Il capodanno, invece, almeno nei nostri villaggi, non è festeggiato in modo particolare, generalmente si cena in famiglia e solo i ragazzi (maschi e pochi) escono dopo cena per andare a fare festa in città! Li abbiamo invitati allora a casa verso le 18:00 per un momento di preghiera insieme e un brindisi al nuovo anno!

 

07 gen 03

Telebingo

In queste settimane però abbiamo approfittato delle vacanze per organizzare qualcosa con i bambini ed i ragazzi.
In parrocchia c’è la tradizione della Tombolata, qui chiamata “Telebingo”! Ne abbiamo fatta una a Mabë e una a Dragushë. In realtà è un momento di festa per regalare a tutti caramelle, cioccolate, matite, penne e colori arrivati dall’Italia!

Con i giovani più grandi, invece, siamo stati tre giorni, dal 27 al 29, nel sud dell’Albania a Valona, dove ci ha ospitato il vescovo italiano don Giuseppe Peragine di origini pugliesi, per un momento spirituale di formazione.
Con gli adolescenti Goffredo è stato un giorno a Tirana. Per i ragazzi dei nostri villaggi anche solo una passeggiata a Tirana è un momento speciale. Due ragazze di 17 anni ci hanno chiesto di andare al cinema perché non ci erano ancora mai andate!

07 gen 07

Giornata a Valona

07 gen 05

Adolescenti a Tirana

 

 

Non sembra, ma siamo immersi in una cultura molto molto diversa dalla nostra. La globalizzazione apparentemente sembra conformare tutto e tutti: i ragazzi portano le scarpe Nike e Fila, le ragazze le maglie dentro i pantaloni ma solo davanti, i Nutella Biscuits sono andati a ruba e non si trovano più, ma solo apparentemente, a guardare bene anche le piccole cose sono profondamente diverse… e facciamo fatica a confrontarci e a relazionarci.

Un missionario che aveva evangelizzato un’intera provincia del Sud Sudan nella prima metà del secolo scorso una volta mi disse:
“Quando sei di fronte a situazioni nuove e difficili, parla poco, non giudicare neanche in cuor tuo, ascolta molto, cerca di capire, perché c’è sempre una ragione anche per i comportamenti apparentemente più strani. Ringrazia Dio quando la gente accetta di condividere con te la propria vita. Accontentati di essere presente, e di amare!”

A presto, un abbraccio a tutti!!!
Ps.: Stiamo pregando tanto per la pace. Facciamolo insieme…

 

26 dicembre: Gëzuar Krishtlindjet! Buon Natale

Carissimi,

26-dic-02-1

Preparando il presepe

il Natale qui in Albania è trascorso serenamente. Domenica 22 ha piovuto moltissimo e ha fatto freddo, tanto che a Messa eravamo proprio pochini.🤷
Invece il giorno della vigilia e Natale sono state due giornate bellissime, c’è stato il sole e la temperatura si è alzata.🌄
Qui in Albania, almeno al Nord, il Natale è una festa sentita: si abbelliscono le case mettendo le luci fuori e c’è l’abitudine di fare l’albero, meno il presepe.
Ovviamente anche in parrocchia, con i giovani abbiamo decorato la chiesa con le luci natalizie tutte intorno e abbiamo fatto un presepe.🎄

26 dic 01

Chiesa “Shen Pantaleoni” illuminata

Abbiamo celebrato nei due villaggi due Messe la notte della vigilia e due Messe al mattino. Anche qui c’è più affluenza la notte che il giorno come in Italia.
Non ho visto tradizioni diverse e particolari rispetto al nostro Natale. 

26 dic 04

“Drama” recita con i bambini

Nella nostra parrocchia, di particolare, c’è la tradizione di fare una recita con i bambini prima della Messa della vigilia (“drama”) e, sempre per i bimbi, una tombolata (“Telebingo”) durante le vacanze!!! È un momento di festa perché tutti vincono qualcosa (caramelle, penne, matite, colori, gomme…) e non solo con i premi classici della tombola ma anche con simpatici quiz a sorpresa!!! 🎁
26 dic 06Di bello c’è anche che da due anni i frati cappuccini italiani di una parrocchia vicina preparano un presepe vivente molto bello con più di duecento comparse, che qui in Albania è un’esperienza molto molto recente… e noi ne approfittiamo per portarci sia i giovani che le famiglie!
Chiaramente in questi giorni in modo particolare (lo facciamo sempre) abbiamo pregato per voi che ci seguite e ci sostenete, per la diocesi di Pescara e per tutti gli amici delle missioni!🙏
Vi auguriamo, guardando il presepe, ascoltando i Vangeli di questi giorni, di “scoprire con stupore tutta la tenerezza di Dio, tutta la gratuità dell’amore di Dio” (Papa Francesco).❤

Gëzuar Krishtlindjet!


Foto del Presepe vivente

This slideshow requires JavaScript.



09 dicembre: Avvento a Mabë

Carissimi, vi riscrivo dopo una settimana!🤷

Per fortuna le scosse sono terminate, qualcuna di assestamento c’è stata ancora, ma lievi.
Le persone sono state sistemate negli alberghi, ora c’è il problema della verifica degli edifici lesionati, a partire dalle scuole e dagli ospedali…
Il rischio corruzione sui lavori di ricostruzione e ristrutturazione è ovviamente altissimo!
La famiglia che abbiamo ospitato noi è tornata a casa a Durazzo. Ci dicono che la vita in città sta tornando piano piano alla normalità. 
Ci hanno fatto come esempio il traffico in centro!!!! 😃

09 dic2

Ritiro spirituale diocesano inizio Avvento

Questa settimana è iniziata con un ritiro spirituale diocesano di inizio Avvento, al Carmelo a Nenshat, per sacerdoti, religiosi/e e laici missionari. Ci siamo ritrovati tutti insieme da domenica 1 dicembre pomeriggio fino a lunedì 2 pomeriggio!!! 🙏 (In foto con  don Enzo della diocesi di Milano, Missionario in Albania da una dozzina di anni in una parrocchia vicina!)

09 dic 4

Preparazione catechismo

Per il resto abbiamo ripreso la vita normale, io andando a scuola a Scutari (due volte la settimana), Mariapalma alla Casa Rozalba a Gjader (il lunedì e il giovedì) e Tiziana a fare servizio alla Casa della Carità a Vau Dejes (mercoledì). Goffredo è sotto studio! Deve spedire al più presto delle tesine per poter fare gli esami l’anno prossimo! Martedì è andato ugualmente in montagna a fare catechismo. A Scutari da qualche giorno è arrivata una suora di Ravasco da Collecorvino (le suore di Ravasco hanno due case a Scutari) sono andato subito a salutarla. Sono in cinque ora in due comunità: Italia (da Civitaluparella), Albania, Bolivia, Colombia, ed ora, anche Messico le loro nazioni di provenienza!🎊🎊🎊

09 dic 1

Sr, Rosa (Messicana) appena arrivata a Scutari da Collecorvino, e Sr. Olga (Colombiana).


Da lunedì abbiamo iniziato le confessioni per il Natale. A Mabë e a Dragushë le avremo mercoledì 11 pomeriggio dalle 14:00… 🥴

Il 5 sera abbiamo festeggiato la vigilia di San Nicola a casa di una coppia di amici di Goffredo, Tiziana e Palma. In Albania è tradizione fare festa in casa e mangiare il gallo con amici!

La festa dell’Immacolata è meno sentita. È stata spostata ad oggi lunedì 9 perché ieri era domenica! Ho celebrato alle 15 e c’erano una ventina di persone! 🎊

Questa settimana dovrei rientrare a Pescara. Vi farò sapere gli orari… Come al solito! Un abbraccio da tutti. 👋

 

30 novembre: Situazione emergenza sisma Albania

Carissimi,
tanti di voi mi stanno scrivendo per chiedere notizie.🥰

30 nov 4

Il vescovo Tommaso in visita al Carmelo

Noi a Mabë stiamo bene, le scosse purtroppo continuano, ma noi avvertiamo solo quelle più forti, e comunque nella nostra zona non ci sono stati né danni, né feriti. 🙏
Da mercoledì 27 abbiamo avuto la visita annuale del nostro vescovo Tommaso!
È ripartito oggi pomeriggio.🎊

Da ieri, venerdì, stiamo ospitando una famiglia di Durazzo. La loro casa non ha subito grossi danni, ma hanno visto cadere il palazzo di fronte e sono molto impauriti. Da tre notti dormivano in macchina. Papà, mamma, una bimba di tre anni e la nonna. La prima cosa che ci hanno chiesto appena arrivati è stata se si sentono le scosse e se ci sono stati danni alla casa!😲

30 nov 1

Tendopoli a Thumanë,

I morti purtroppo sono saliti a 51, sono terminate le ricerche di eventuali altri superstiti. Circa 2000 i feriti. A Durazzo le persone accolte inizialmente nelle tende al campo sportivo sono state tutte sistemate negli alberghi o nelle palestre. Mentre restano aperte altre tre tendopoli, come quella di Thumanë, dove sono andati i volontari della nostra Caritas.

È scattata subito una gara di solidarietà.
Sono venuti soldati dal Kosovo, dalla Serbia, dalla Grecia, Vigili del Fuoco dall’Italia, ma anche tanti volontari Albanesi, le Caritas, le parrocchie..
In poche ore gli albanesi residenti in America hanno raccolto due milioni di dollari.❤️

30 nov 2

“Non abbiamo bisogno di niente, c’è cibo, ci sono vestiti, abbiamo un letto, abbiamo solo bisogno che smetta. Abbiamo paura”, ci dicono. Altri “ho perso tutto, non ho più niente, voglio morire!”.
Durazzo si è letteralmente svuotata. Alcune zone della città sono state interdette, ma la gente sta scappando, cerca di allontanarsi.
Oggi passando con la macchina, sulla circonvallazione che attraversa la città, per portare il nostro vescovo Tommaso in aeroporto, ci ha colpito vedere alle 13:00 tutti i palazzi con le tapparelle abbassate

E l’aeroporto di Tirana mai così pieno di persone in partenza. Molti sono andati in macchina in Kosovo, tanti altri invece stanno raggiungendo parenti in altre zone del paese o all’estero.30 nov 3

Tante le polemiche sui palazzi crollati perché si tratta di edifici molto recenti.
Un amico sacerdote ci ha raccontato che dal sottosuolo in alcune zone è emerso un liquame nero. Fa impressione in generale la poca fiducia verso lo Stato, tutti preferiscono aiutare tramite le associazioni o le Caritas, ma non attraverso le istituzioni! Non si fidano… 🥴

Un abbraccio a tutti e buon Avvento!
A presto…

Ps. La foto dei tacchini è immancabile nel periodo di Natale nei nostri villaggi!!! 😉

30 nov 5